[REQ_ERR: 403] [KTrafficClient] Something is wrong. Enable debug mode to see the reason. Sambuco: cos’è, benefici e proprietà, trattamenti e usi in cucina – Organic Store
sambuco: cos'è, valori nutrizionali, proprietà e usi in cucina

Il Sambuco, conosciuto anche come Sambuco nero, è una pianta selvatica diffusa ovunque nel nostro Paese e in Europa. L’etimologia del suo nome latino, Sambucus nigra, è composta da nigra che significa nero e si riferisce al colore del succo delle sue bacche e da Sambucus che fa riferimento alla Sambuka, un antico strumento a fiato intagliato nel legno di sambuco.

Nella tradizione popolare e contadina a questa pianta venivano attribuiti poteri magici. Infatti, dal legno morbido dei giovani rami, si ottenevano flauti o fischietti ai quali si attribuivano quei poteri magici capaci di riparare da incantesimi e magie.

Riguardo alle virtù terapeutiche del Sambuco nero, i popoli germanici lo chiamavano addirittura farmacia degli Dei. Tuttavia, è molto importante coglierlo quando è pienamente maturo, poiché da acerbo contiene maggiori concentrazioni del glicoside sambunigrina, tossico per l’uomo in elevate quantità. Invece, con i procedimenti di cottura ed estrazione si eliminano le sostanze tossiche.

Ancora oggi questa pianta officinale è molto utilizzata in erboristeria per le sue proprietà benefiche ed è adatta all’impiego anche in cucina.

Sambuco: che cos’è
La pianta del Sambuco appartiene alla famiglia botanica delle Adoxaceae o Caprifoliacee.

Riesce a raggiungere un’altezza massima di dieci metri e si presenta con una chioma espansa e fitta. Il tronco ha la forma contorta e irregolare, con molti nodi. La corteccia è di colore grigio-brunastro, con la superficie rugosa e solcata da profonde fessure. La sezione dei rami e del tronco è molto caratteristica: un midollo centrale di colore bianco, di consistenza soffice ed elastica.

L’habitat è un terreno umido e fertile con un’esposizione in pieno sole o ombra parziale. Lo si trova nelle radure selvatiche, sui bordi delle strade e vicino ai corsi d’acqua. La pianta si propaga per talea in primavera.

sambuco: fiori, usi

I fiori e i frutti di Sambuco

fiori sono la parte del sambuco più appariscente e riconoscibile.

Piccolissimi, a forma di stella e di color bianco panna, si trovano riuniti in infiorescenze a forma di ombrello, che possono raggiungere anche i 20 cm di diametro. Fioriscono tra la fine di maggio ed il mese di giugno, diffondendo il loro dolcissimo profumo nell’ambiente circostante.

frutti arrivano a piena maturità alla fine del mese di agosto e rimangono sull’albero fino a ottobre inoltrato.

Sambuco: valori nutrizionali

I fiori contengono: flavonoide, un olio essenziale, tannino e triterpeni, colina, mucillagine, acido malico, acido valerianico, acido tartarico. 

I frutti di Sambuco contengono:

  • retinolo
  • carotenoidi
  • beta-carotene
  • vitamine B1, B2, B6
  • acido pantotenico
  • nicotinamide
  • biotina
  • vitamina C
  • acido palmitico, acido stearico, acido oleico, acido linolenico, acido citrico, acido malico, acido tartarico, acido tannico,
  • zuccheri
  • sodio, potassio e calcio. 

Le proprietà benefiche del Sambuco

Questa pianta ha proprietà diaforetiche, cioè è in grado cioè di aumentare la sudorazione corporea. Ed è proprio grazie a questa sua azione che viene impiegata per il trattamento di:

  • raffreddore
  • febbre
  • affezioni delle vie respiratorie tra cui tosse e lievi bronchiti.

Infatti, diversi studi hanno dimostrato come i fiori di sambuco – utilizzati internamente – siano efficaci nel diminuire l’intensità e la durata del raffreddore e nel ridurre la febbre attraverso l’aumento della sudorazione.

Inoltre, studi condotti su animali hanno dato prova che la pianta svolge la sua attività benefica anche attraverso un aumento della secrezione bronchiale

Proprietà antinfiammatorie

Da alcune ricerche condotte in vitro, si è evidenziato che gli estratti di fiori di sambuco sono capaci di inibire la secrezione di citochine e di ridurre l’attività delle interleuchine, sostanze coinvolte nei processi infiammatori e nella risposta immunitaria.

Proprietà benefiche dei fiori e frutti di sambuco

I fiori di sambuco sono commestibili e ricchi di proprietà beneficheInfattisono:

  • diaforetici
  • diuretici
  • debolmente antinfiammatori
  • stimolanti della secrezione bronchiale. 

Invece, i frutti maturi hanno proprietà:

  • antiemetiche
  • lassative
  • depurative
  • antinevralgiche.