prodotti biologici

Oggi le tendenze in merito ad alimentazione e salute parlano chiaro: se non è bio, non piace a nessuno. Questo perché il trend dei prodotti biologici assicura enormi vantaggi: non essendo presenti pesticidi o altre sostanze chimiche, l’alimento risulta essere del tutto naturale e privo di controindicazioni per il nostro corpo.

Il vantaggio dei prodotti biologici, però, è in realtà duplice: non solo fa bene all’organismo umano, ma è anche un toccasana per l’ambiente. Questo perché le sostanze chimiche utilizzate durante la produzione e la coltivazione dei prodotti industriali possono causare gravissimi danni alla natura e al Pianeta.

Dunque non deve sorprendere questa recente scoperta del biologico da parte delle famiglie italiane.

Prodotti biologici: definizione e caratteristiche La prima definizione, generica, di prodotto biologico è piuttosto semplice e sintetica: si tratta di alimenti coltivati secondo natura o derivati da allevamenti rispettosi di quest’ultima. Andando in profondità nei dettagli, questa definizione nasconde in realtà diversi aspetti: ognuno dei quali deve essere rispettato, per meritare la suddetta etichetta.

Quali sono le caratteristiche dei prodotti biologici, quindi? Intanto non devono né sfruttare il terreno al di là delle sue capacità, né usare prodotti chimici come pesticidi o concimi non naturali. Inoltre, i prodotti biologici vengono allevati secondo natura: ciò vuol dire che sono prodotti di stagione, rispettosi dei cicli stagionali.

La loro produzione deve quindi rispettare natura e ambiente: oltre ai pesticidi e ai concimi chimici, sono banditi anche sostanze come gli anticrittogamici e gli antifermentativi. Non contengono OGM e devono essere sottoposti a rigorosi controlli di qualità, per ottenere la certificazione di biologico: questo avviene tramite enti certificati CEE e altri enti con identificazione IT BIO.

Dove acquistare gli alimenti biologici? Gli alimenti biologici sono tutt’altro che rari: il mercato, per via dell’attenzione dei consumatori italiani, si è evoluto in modo massiccio seguendo questo trend.

Dunque i prodotti bio possono in realtà essere trovati ovunque, persino su Internet. Hanno, però, un’altra caratteristica: non sono economici, anzi costano se confrontati con gli alimenti non bio.

È normale, perché il metodo di produzione aumenta le spese dei produttori. Comunque è possibile risparmiare sul loro prezzo d’acquisto, approfittando delle promozioni e delle offerte dei supermercati famosi: per esempio il nuovo volantino della Conad, reperibile su volantinofacile.it, ospita diversi sconti per vari prodotti bio di alta qualità.

Mangiare biologico: perché farlo? Le ragioni per mangiare biologico sono tantissime: innanzitutto questi alimenti hanno un alto potere nutritivo, assente nei prodotti trattati con sostanze chimiche. Inoltre non fanno male al corpo né al cervello, in quanto privi di quelle neurotossine contenute dai diserbanti chimici.

Fra gli altri motivi per abbracciare un’alimentazione biologica, troviamo la loro purezza in termini organici: non sono presenti organismi geneticamente modificati (OGM), spesso usati per creare alimenti in grado di produrre auto-pesticidi.

Quali sono i vantaggi in termini di ecologia? Non impoveriscono i terreni (per via della rotazione), non inquinano l’ambiente in fase di produzione, e garantiscono anche la sopravvivenza dei piccoli produttori. Infine, proteggono pure la sopravvivenza della fauna, anch’essa intossicata dall’ingerimento di alimenti trattati chimicamente.

Mangiare cibi biologici riduce davvero il rischio di cancro? Vediamo cosa  dice la scienza - Reccom Magazine