[REQ_ERR: 403] [KTrafficClient] Something is wrong. Enable debug mode to see the reason. Papaya fermentata: cos’è, a cosa serve, benefici, modalità d’assunzione e controindicazioni – Organic Store
Papaya fermentata: cos'è, a cosa serve, benefici e come usarlo

La papaya fermentata è un integratore alimentare di origine naturale ottenuto attraverso un processo di fermentazione e di macinazione del frutto della papaya. Si usa in campo terapeutico per contrastare l’invecchiamento cellulare e per migliorare la digestione. Soprattutto, agisce come immunostimolante ed è in grado di rafforzare con successo le difese immunitarie.

Il frutto esotico fermentato si trova presso le erboristerie o farmacie in diverse formulazioni, che vanno dalle compresse alle tavolette masticabili. Ma per la posologia giornaliera, si raccomanda di attenersi a quanto indicato sulla confezione.

Papaya fermentata: che cos’è

E’ un rimedio di origine naturale prodotto dalla fermentazione e dalla macinazione dei frutti della pianta Carica papaya. Un arbusto appartenente alla famiglia delle Caricacee, originario del Messico.

Le infruttescenze tropicali, ricche di proprietà terapeutiche, si sottopongono fresche ad un procedimento di fermentazione microbica, a bassa temperatura, della durata di 8/10 mesi.

Successivamente, si procede con la polverizzazione della papaya, impiegata per la produzione di rimedi fitoterapici. Quindi, li puoi trovare in commercio in diverse formulazioni:

  • Compresse
  • Bustine da sciogliere in acqua
  • Capsule
  • Tavolette masticabili.

Attraverso la fermentazione, si potenziano le proprietà terapeutiche ascrivibili alla pianta. Infatti, si ottimizzerebbe la carica antiossidante.

La papaya fermentata può essere considerata un super food?

Gli integratori alimentari a base di papaya fermentata sono noti per essere una vera e propria panacea, in grado di debellare efficacemente diverse problematiche di salute. Soprattutto è conosciuta la loro efficacia contro i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo.

Ma, tutt’ora, non esistono evidenti prove scientifiche a sostegno delle proprietà terapeutiche ascrivibili al frutto tropicale fermentato.

Sebbene vi siano diversi studi in vitro e in vivo effettuati sugli animali che attestano l’efficacia delle proprietà antinfiammatorie ed immunostimolanti riconosciute agli estratti di papaya, non sussistono studi clinici a sostegno dell’esistenza delle medesime indicazioni terapeutiche per l’organismo umano.

Quindi, può essere considerato un integratore alimentare commerciale ricco di sostanze benefiche ma non un super food in quanto non ci sono dimostrazioni scientifiche rilevanti a sostegno dell’efficacia terapeutica del frutto tropicale.

Infatti, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) non ha approvato indicazioni specifiche per gli integratori alimentari a base di papaya fermentata.

Valori nutrizionali e composti chimici

La papaina è un enzima proteolitico presente nel frutto della papaya. Preordinato nello scomporre le proteine in piccoli frammenti proteici, denominati peptidi ed amminoacidi.

Pertanto, svolge un ruolo importante nel ridurre i fenomeni infiammatori e nel facilitare i processi digestivi. Inoltre, è un ottimo rafforzante del sistema immunitario.

Valori per 100 grammi di prodotto.

Carboidrati90.7 gArginina16 mg
Acqua8.9 gLisina6 mg
Proteine0.3 gIstidina5 mg
GrassiFenilalanina11 mg
Ceneri0.1 gTirosina9 mg
FibreLeucina18 mg
Vitamina B617 mcgIsoleucina9 mg
Acido Folico2 mcgMetionina5 mg
Niacina240 mcgValina13 mg
Calcio2.5 mgGlicina11 mg
Potassio16.9 mgProlina8 mg
Magnesio4.6 mcgAcido glutammico37 mg
Rame14 mcgSierina11 mg
Zinco75 mcgTreonina8 mg
  Acido aspartico27 mg
  Triptofano2 mg
papaya fermentata: a cosa serve

Papaya fermentata: proprietà terapeutiche e a cosa serve

Antiossidante naturale

Attraverso il processo di fermentazione, le proprietà antiossidanti si potenziano. Quindi, la papaya fermentata riesce sia a difendere efficacemente le cellule dai danni causati dai radicali liberi che a riparare quelli preesistenti.

Le proprietà antiossidanti sono imputabili all’enzima papaina e al licopene: due sostanze in grado di contrastare efficacemente l’azione nociva dei radicali liberi.

Infatti, uno studio scientifico svolto su pazienti affetti dal morbo di Alzheimer ha rivelato che in seguito alla somministrazione di papaya fermentata, per un periodo di 6 mesi, il marcatore del danno ossidativo è diminuito del 40%.

Azione antinfiammatoria

Gli enzimi proteolitici presenti nel frutto tropicale sono in grado di ridurre i fenomeni infiammatori in maniera più decisa rispetto ad alcuni farmaci di sintesi. Quindi, la papaina si usa con successo nel trattamento di ferite e gonfiore manifestati in seguito ad una lesione o un trauma.

Inoltre, la papaina e la chimopapaina, contenute nella papaya fermentata, riescono ad alleviare il dolore acuto originato da patologie croniche a carattere infiammatorio, quali l’artrite e l’asma.

Infine, l’enzima proteolitico incentiva la produzione di citochine. Sono le proteine imputate nella regolarizzazione del processo infiammatorio, oltre a fungere da antidolorifico naturale.

Rimedio naturale contro la cattiva digestione

La papaya fermentata promuove la regolarità intestinale e mantiene in salute il tratto digerente.

La papaina e la chimopapaina facilitano il processo di digestione delle proteine. Quindi, la papaya è contenuta negli integratori da banco indicati nel trattamento dei disturbi digestivi di lieve entità.

Inoltre, le persone che vivono ai tropici impiegano il frutto tropicale fermentato per alleviare la stitichezza e la sintomatologia legata alla sindrome del colon irritabile.

In seguito all’assunzione di una soluzione a base di papaya fermentata si sperimenta un effettivo miglioramento della stitichezza e del gonfiore, dopo soli 40 giorni di trattamento.

Papaya fermentata: integratore immunostimolante

I prodotti erboristici a base di papaya fermentata si impiegano in particolare per rafforzare il sistema immunitario.

L’elevata concentrazione dell’acido ascorbico (un potente antiossidante) e della vitamina A potenziano l’efficacia del sistema immunitario. Inoltre, la vitamina C è  in grado di contrastare efficacemente patologie sia a carattere batterico che virale.

Normalizza gli indici glicemici e lipidici

La papaya fermentata ha un notevole effetto ipoglicemizzante sull’organismo, riducendo efficacemente i livelli di glucosio presenti nel sangue. Inoltre, il frutto esotico presenta anche proprietà ipolipemizzanti, in grado di ridurre il tasso ematico dei lipidi.

Infine, la massiva presenza di antiossidanti nella papaya fermentata riesce a contrastare con successo il colesterolo LDL ‘cattivo’ plasmatico, rafforzando contestualmente il colesterolo buono.

papaya fermentata: benefici per pelle e capelli

Papaya fermentata: benefici per pelle e capelli

Capelli forti e luminosi

Assumendo quotidianamente delle bustine a base di papaya fermentata, puoi notare un effettivo miglioramento dell’aspetto della tua chioma.

Infatti, l’elevata concentrazione di vitamina A nel frutto esotico garantisce non solo una buona idratazione dei fusti piliferi ma riduce anche l’eccessiva produzione di sebo.

Inoltre, la vitamina C è una buona fonte di collagene: una proteina indispensabile per la salute di pelle e capelli.